I carabinieri della stazione di Squillace hanno tratto in arresto in un comune dell’hinterland un uomo di 32 anni per il reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti dei genitori. Secondo l’ipotesi accusatoria, il soggetto, con condotte reiterate e abituali, avrebbe sottoposto la madre a vessazioni continue, minacciandola, aggredendola verbalmente con minacce di morte ed ingiurie, svilendone, quindi, il ruolo di madre, nonché spingendola a terra e facendole urtare il braccio su un pezzo di vetro di un bicchiere che aveva rotto poco prima. I Carabinieri, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, hanno notificato all’uomo l’allontanamento urgente dalla casa familiare, ma il soggetto in questione si è rifiutato di firmare l’atto. Successivamente si è disposto l’arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia. L’uomo è stato, quindi, tratto in arresto ed è stato tradotto nel carcere di Catanzaro Siano.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro