14/05/2021

S1Tv

La TV dei grandi eventi

Girifalco Una Nuova Era interroga il comune sui sistemi di sicurezza anti covid-19, è l’unico ente che riceve il pubblico attraverso una finestra

Riceviamo e pubblichiamo:

Le sottoscritte Carolina Scicchitano ed Elisabetta Ferraina, consigliere comunali del Gruppo Consiliare di minoranza “Girifalco una nuova Era,

  • Vista l’attuale emergenza  epidemiologica da Covid-19 estesa fino al 30/04/2021;
  • Considerata l’evoluzione dello scenario epidemiologico, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia di Covid-19 e l’incremento del numero di casi sul territorio regionale;
  • Considerato che il Governo centrale e le autorità regionali nel tempo, per contrastare il diffondersi dell’epidemia, tra l’altro, hanno previsto dei fondi da destinare ai comuni per interventi di sanificazione e acquisto di dispositivi di protezione;

con la presente chiedono di  conoscere:

  1. A quanto ammontano le spese sostenute dall’inizio dell’emergenza epidemiologica per interventi di sanificazione sull’intero territorio comunale, per l’acquisto di dispositivi di protezione individuali e per altri interventi legati al contrasto dell’epidemia da Covid-19 e se le stesse spese sono state coperte da trasferimenti nazionali e/o regionali;
  2. a quanto ammontano complessivamente ad oggi i trasferimenti in favore del nostro comune messi a disposizione dal Governo Nazionale e da quello regionale per far fronte alle varie necessità connesse all’attuale emergenza sanitaria da Covid-19. A tal proposito si chiede che venga trasmesso un prospetto analitico da cui si evincano gli impegni e la destinazione dei fondi ricevuti dalle autorità sopra menzionate.

Inoltre le sottoscritte chiedono quale tipologia di sistema di sicurezza è stato adottato all’interno del palazzo comunale, con quale atto e chi è il responsabile della sicurezza, delegato a vigilare e a verificare  l’osservanza delle regole e delle precauzioni considerato che:

  • è l’unico ente che riceve il pubblico attraverso una finestra nella consegna dei documenti;
  • Non esiste un sistema di tracciamento di chi frequenta il palazzo comunale;
  • Non è presente un sistema di misurazione della temperatura all’entrata del palazzo comunale;
  • I dipendenti non sono dotati di plexiglass;
  • Non esistono orari di ingresso e uscita scaglionati dei dipendenti e dell’eventuale utenza, in modo da evitare il più possibile contatti nelle zone comuni, l’accesso alle quali deve essere contingentato.

Il capogruppo                                               

f.to Carolina Scicchitano      

Il consigliere comunale

f.to Elisabetta Ferraina

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram