Soveratese, full immersion tra gli attivisti per la senatrice Vono (M5S). Ecco cosa pensano del “contratto”.

Lavoro, sanità, strutturazione del Movimento sul territorio in vista delle prossime competizioni elettorali. Queste le prime tre istanze nella top ten delle priorità emerse con forza tra le centinaia di attivisti, simpatizzanti e cittadini che ieri hanno affollato banchetti e presidi organizzati dal Movimento 5 Stelle per illustrare il contratto di governo. Cinque gli appuntamenti organizzati dagli Attivisti di Soverato, Girifalco, Borgia, Cardinale e Catanzaro lido con la senatrice Silvia Vono, per la quale ieri è stata la giornata della full immersion tra la gente del suo territorio, in modo da concretizzare attraverso il dialogo e il confronto diretto lo slogan #iostonelcontratto.

Attivisti storici e simpatizzanti hanno presidiato piazza Umberto I a Girifalco, presto raggiunti da semplici cittadini e curiosi che alla senatrice Vono hanno chiesto delucidazioni su lavoro e contrasto alla precarietà. Nel presidio in corso Mazzini a Borgia, invece, simpatizzanti e militanti, giovani e anziani, hanno puntato l’attenzione sulla sanità e in particolare sugli sviluppi relativi al polo di Germaneto (Cz). Sempre dei costi talvolta abnormi da sostenere per curarsi, soprattutto a causa dell’emigrazione sanitaria che caratterizza la Calabria, si è parlato al bar Marina Cafè di Catanzaro Lido in piazza Garibaldi. “La logica della politica sanitaria regionale deve cambiare completamente: occorre introdurre criteri esclusivamente meritocratici nelle nomine di primari e dirigenti amministrativi, insieme a rigorosi controlli nell’impiego delle risorse e ricognizione sistematica dei bisogni della popolazione”, ha sottolineato la sentrice Vono, che nei giorni scorsi ha incontrato il commissario Scura per fare un punto della situazione, soprattutto sull’assetto ospedaliero regionale e della Calabria centrale.

Sul welfare e in particolare sulla riforma dei pensionamenti si sono concentrate molte domande poste al gazebo organizzato dagli attivisti di Soverato sul lungomare Europa nei pressi del lido Sombrero, mentre al bar pizzeria “U Ciarmu” di Cardinale, presenti i militanti M5S e il sindaco Giuseppe Marra, si è parlato di raccolta differenziata ottimale dei rifiuti, viabilità e radicamento territoriale del Movimento. Gran finale nel pomeriggio a Soverato, dove Vono ha illustrato il cambio di paradigma politico, culturale e sociale messo in moto dal contratto per il governo. “Il nostro contratto rispetta quel programma che abbiamo condiviso a lungo e che ora abbiamo l’opportunità di concretizzare con un’azione di governo chiara e precisa – ha detto Vono nel suo intervento rivolto ai tanti attivisti, simpatizzanti, curiosi e cittadini arrivati in massa al “Bounty” sul lungomare Europa – all’insegna dell’ascolto dei cittadini e di una politica non più sottoposta a interessi personali e partitici né al ricatto dei mercati, ma centrata sulla persona e sui suoi bisogni”.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.soveratounotv.net/2018/05/22/soveratese-full-immersion-gli-attivisti-la-senatrice-vono-m5s-cosa-pensano-del-contratto/
SHARE
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram