I carabinieri di Squillace, insieme ai militari del nucleo cinofili di Vibo Valentia, hanno svolto un controllo a carico di un uomo del luogo, già noto alle forze di polizia, per reati afferenti gli stupefacenti. È sospettato di avere avviato un’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.
I militari sono giunti dapprima nei pressi di un’attività commerciale, un vivaio gestito dall’uomo, e poi, durante le operazioni di perquisizione, il fiuto del cane Manko ha permesso di rinvenire, in due distinti punti del sito, ben occultate, decine di dosi di marijuana già confezionate assieme a materiale per il confezionamento e a 305 euro in contanti ritenuti provento dell’illecita vendita,
anche in considerazione del fatto che sono stati segnalati dal fiuto del cane e quindi verosimilmente intrisi di sostanza stupefacente. Altra sostanza (in tutto poco più di 30 i grammi di marijuana, tutti suddivisi in dosi, rinvenuti a carico dell’uomo) è stata trovata poi nell’appartamento dell’uomo.
La droga e il denaro sono stati sequestrati e l’uomo è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, in ragione del quantitativo, della sua suddivisione in dosi e dei precedenti. Su disposizione della Procura della Repubblica, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari. All’esito dell’udienza di convalida, tenutasi ieri mattina, il Gip ha convalidato l’arresto disponendo la scarcerazione dell’indagato.
Il procedimento penale si trova ancora nella fase delle indagini preliminari.
Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro