La ricerca verrà presentata martedì 9 agosto con l’intervento di Dalila Nesci, sottosegretario di Stato per il Sud

Di arte e scultura lignea racconta Michele Drosi nel suo saggio breve “Dal veneto Brustolon ai Drosi di Calabria” . La ricerca verrà presentata martedì 9 agosto a Satriano. Appuntamento alle ore 21.30, nel cortile interno del Centro giovanile Don Bosco. Iniziativa promossa dall’Associazione “Carlo e Gaetano Filangieri”. Quella dei Drosi di Calabria è una storia iniziata intorno alla fine del 1800, dall’arte del maestro “santaro” Nicola trasmessa, dapprima, al figlio Pietro e, successivamente, al nipote Michelangelo. Detentori di una straordinaria tradizione artistica, i Drosi scolpirono statue per tutte le chiese calabresi e anche degli Stati Uniti.  Portano la loro firma i Santi Medici Cosma e Damiano, venerati a Riace (Reggio Calabria), così come la Madonna della Luce di Palermiti (Catanzaro). Di questo e altro si parlerà domani a Satriano. Tra i relatori, previsto l’intervento di Dalila Nesci, sottosegretario di Stato per il Sud.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro