Maltrattamenti e abbandono di persona incapace, con l’aggravante di aver causato la morte di un ospite di una casa di riposo abusiva: per questi reati il Nas di Reggio Calabria con il supporto del locale comando provinciale dei carabinieri sta dando esecuzione a un’ordinanza agli arresti domiciliari per due titolari e tre dipendenti della struttura. Il provvedimento è stato emesso dal gip del tribunale di Reggio Calabria su richiesta della procura. Atre sette persone sono state denunciate : sarebbero responsabili a vario titolo di esercizio abusivo della professione sanitaria, sostituzione di persona e falsità ideologica (ANSA).

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro