L’arcivescovo di Catanzaro-Squillace Monsignor Claudio Maniago si recherà martedì a Roma, con una folta delegazione di sacerdoti, diaconi e fedeli, per ricevere da Papa Francesco, la mattina di venerdì 29 giugno, il Pallio. Il Santo Padre benedirà i sacri Palli, destinati ai nuovi arcivescovi metropoliti e presiederà la concelebrazione Eucaristica della Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo. In tale occasione, dunque, anche Monsignor Maniago, neo Arcivescovo Metropolita, riceverà il paramento liturgico costituito da una striscia di stoffa di lana bianca, avvolta sulle spalle, che indosserà durante le celebrazioni liturgiche. Il Pallio rappresenta la pecora che il pastore porta sulle sue spalle come il Cristo ed è, pertanto, simbolo del compito pastorale di chi lo indossa ed è prerogativa degli arcivescovi metropoliti, come simbolo della giurisdizione in comunione con la Santa Sede. La consegna e l’imposizione del pallio all’Arcivescovo avverrà in data successiva in diocesi per mano del Nunzio Apostolico o del Delegato Pontificio. Il significato di questo cambiamento, voluto qualche anno fa dallo stesso papa Francesco, è quello di mettere maggiormente in evidenza la relazione degli arcivescovi metropoliti con la loro Chiesa locale, dando così la possibilità a tutti di essere presenti al rito e anche particolarmente ai vescovi delle diocesi suffraganee.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro