Sequestrati 4 mila e 300 chili di cocaina, 2 milioni di euro in contanti e persino mezzi di trasporto tra cui un TIR e un SUV. Si tratta di uno dei più grandi sequestri di droga mai avvenuti in Europa. Da stamane oltre 60 finanzieri sono impegnati nell’arresto di 38 persone sparse tra Italia, Slovenia, Croazia, Bulgaria, Olanda e Colombia, tutte accusate di traffico internazionale di stupefacenti. Tra loro broker, grossisti e trasportatori di droga. L’attività d’indagine è iniziata più di un anno fa con la collaborazione della magistratura italiana, della polizia colombiana, assieme all’agenzia statunitense Homeland security investigations. A dare una svolta alle indagini, l’estradizione negli Stati Uniti, nel settembre scorso, di Otoniel, al secolo Dario Antonio Usuga David a capo del cosiddetto Clan del Golfo. Ricostruiti da maggio 2021 a maggio 2022 tutti i rapporti tra produttori di cocaina sudamericani e gli acquirenti sul territorio nazionale ed europeo. In Italia a gestire la merce note bande criminali organizzate tra Veneto, Lombardia, Lazio e Calabria. Si stima che i 4.300 chili di cocaina sequestrati siano stati pagati 96 milioni di euro dai gruppi criminali e rivenduti al dettaglio sul mercato italiano ad almeno 240 milioni. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.30 presso l’ufficio del Procuratore della Repubblica di Trieste, Antonio De Nicolo. (rainews.it)

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro