Soverato – Sono tornati soddisfatti e felici al loro rientro dal viaggio d’istruzione, gli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di Primo Grado, plesso “Ugo Foscolo” e “Laganosa” dell’Istituto Comprensivo “Soverato1”. I ragazzi sono partiti alla volta della Sicilia dopo essere stati al Palacalafiore di Reggio Calabria per godere del musical “Notre Dame de Paris”, insieme alle classi prime e seconde della secondaria, a quelle della primaria e alle altre numerose scuole provenienti da tutta la Calabria. L’opera pop che ha girato il mondo nel suo ventennale, ha ammaliato ed entusiasmato i tantissimi studenti che hanno risposto con scroscianti applausi e intonando in coro e a ritmo serrato i brani più celebri come “Il tempo delle cattedrali”. E’ stato un grandissimo successo per questa opera che ha trasmesso ai presenti un forte messaggio sociale improntato all’inclusione degli ultimi e alla perenne globalità dei sentimenti umani. Per gli studenti non è mancata, dopo l’esperienza teatrale, la tappa sul lungomare reggino e la visita ai Bronzi di Riace nel loro 50° anno dalla scoperta. Gli alunni sono stati affiancati al teatro dai loro insegnanti, dal Dirigente Scolastico Renato Daniele e anche dalla vicepreside Anna Feudale che, dopo la tappa reggina ha continuato il viaggio solo con le terze classi della secondaria accompagnati dai loro docenti tra cui l’organizzatrice Tiziana Scorsa, imbarcatisi tutti sul traghetto per l’attraversata verso la Sicilia. Qui, per tutti loro è stata una bellissima esperienza trascorrere tre giorni insieme dopo due anni di limitazioni per la pandemia. I viaggi di istruzione sono molto attesi dagli studenti per cui risulta importante organizzarli senza disdegnare il divertimento, lo stare insieme, la condivisione tra pari in modo da contribuire al processo apprenditivo e all’arricchimento culturale dall’alto valore educativo, formativo e didattico. Questi momenti resteranno impressi nella mente dei giovani, le giornate intense ricche di emozioni e di scoperte lasceranno tracce indelebili nella loro memoria. Nell’isola siciliana i giovani studenti hanno potuto godere, con guida turistica, dell’escursione sull’Etna, il più alto vulcano attivo d’Europa, visita della città di Catania con la sua Fontana dell’Elefante sempre con guida, tappa ad Acitrezza con passeggiata emozionante alla scoperta dei luoghi di verghiana memoria e visita della Casa del Nespolo un luogo che aiuta ad entrare nelle pagine del celebre romanzo di Verga “I malavoglia”. E ancora visita ad Etnaland, al Parco dei divertimenti, dove i ragazzi si sono potuti intrattenere tra i numerosi giochi con gioia e spensieratezza e, in ultimo, prima di partire per il rientro a casa, la visita alla bellissima Taormina e al suo Teatro antico greco-romano. sempre arricchita dalle preziose informazioni della guida turistica. Rosanna Paravati

Indietro