Soverato – La Biblioteca delle Donne ha assegnato il primo premio del Concorso  ”Ode alla Terra” alla classe 2° della Scuola Secondaria di Primo Grado, plesso “Ugo Foscolo” dell’IC “Soverato1”, diretto da Renato Daniele. L’iniziativa di premiazione si è svolta presso il Teatro Comunale alla presenza delle scuole del territorio accompagnati dai docenti, del gruppo di lavoro della Biblioteca, di cui fanno parte la Presidente Paola Nucciarelli e i componenti Ketty e Nuccia Fragalà e Maria Grazia Riveruzzi, nonché la direttrice artistica Francesca Labonia. Tantissime le poesie e gli elaborati presentati al concorso dalle diverse scuole del territorio, ma a salire sul podio del primo posto è toccato agli allievi: Davide Balladelli, Francesco Pittelli, Angelo Talarico, Matteo Pagani e Davide Procopio della classe seconda della Foscolo soveratese con l’elaborato dal titolo “La terra a terra”. Il premio consistente in un assegno di cento euro, riportava la seguente motivazione: “Bravi questi ragazzi che hanno saputo sintetizzare tutti i problemi del nostro pianeta in poche strofe e con il giusto ritmo”. A ricevere il premio con orgoglio e gioia i ragazzi accompagnati dalla propria docente di lettere, Loredana Gargiullo. Durante la manifestazione è stato sottolineato come la tutela della terra sia una questione attuale, la cui mancanza di attenzione ha portato ad affrontare situazioni catastrofiche e imprevedibili, come quelle che stiamo vivendo: emergenza coronavirus, cambiamenti climatici, desertificazione, estinzione di alcune specie di animali, inquinamento globale e alterazione dell’ecosistema terrestre e di quanto sia necessario, quindi, tentare una via diversa. Ecco perché la BDS di Soverato, per il secondo anno,  ha voluto sensibilizzare  i ragazzi  al rispetto  della Natura  e risvegliare in loro il senso di appartenenza  a quel corpo di Madre , origine  di vita e fonte  di nutrimento che è il pianeta Terra invitando i giovani  ad esprimere  attraverso diverse forme  di comunicazione , poetiche o musicali, i loro pensieri e sentimenti  al fine di  incoraggiare nuove forme  di consapevolezza  del regno in cui  si vive,  riconoscimento del rapporto  simbiotico degli esseri viventi  con la natura  che rivendica reciproco rispetto.

Rosanna Paravati

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro