Giornata ecologica a cura dell’associazione La Rete, a Squillace. Si è svolta ieri, nel giorno festivo del 2 giugno. Luogo di ritrovo dei volontari, il lungomare di Squillace per liberare poi la spiaggia dalla plastica. L’iniziativa è stata attuata con il supporto dell’amministrazione comunale e della Sieco, la società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti a Squillace. Una decina di sacchi tra plastica e alluminio, oltre a bottiglie di vetro, spiaggine e ombrelloni rotti: un bottino consistente per i volontari dell’associazione La Rete a cui si sono aggiunti il circolo di Legambiente “Cassiodoro” di Stalettì e il Copa Bay Surf Asd. I volontari si sono concentrati sulla spiaggia di Squillace Lido raccogliendo tutto ciò che il mare ha portato con le ultime mareggiate, rifiuti che saranno poi conferiti in maniera differenziata. «Per fortuna – commenta la presidente de La Rete, Rita Lami – si continua a notare il notevole calo deli rifiuti abbandonati dai frequentatori della spiaggia, anche se purtroppo il mare continua a restituirci ancora tanta plastica». L’associazione La Rete ringrazia i volontari che, sfidando il caldo, hanno voluto partecipare all’azione #cleanbeach, i ragazzi del circolo Legambiente “Cassiodoro” di Stalettì, del Copa Bay Surf, e, per il supporto logistico, l’amministrazione comunale di Squillace e la Sieco.
Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro