LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – La “Finalissima 2022” va all’Argentina. A Wembley, l’Italia si arrende alla selezione allenata da Scaloni per 3-0 nella sfida che vedeva affrontarsi i campioni d’Europa e quelli del Sud America. Nell’ultimo ballo di capitan Giorgio Chiellini in azzurro (premiato dal presidente della Figc Gravina prima del calcio d’inizio per le sue 117 presenze), Mancini sceglie il tridente con Belotti supportato da Bernardeschi e Belotti mentre l’Albiceleste risponde con Di Maria, Lautaro e Messi. E sono proprio gli ultimi due a confezionare la rete del vantaggio al minuto 28 del primo tempo. Il numero 10 scappa via a Di Lorenzo, palla in mezzo solamente da spingere in rete per il centravanti di proprietà dell’Inter. Donnarumma battuto per la prima volta nella serata, mentre Bernardeschi protesta per un presunto fallo a centrocampo a inizio azione.
L’Italia fa fatica a costruire pericoli e viene punita al tramonto del primo tempo: Lautaro aggira Bonucci e serve in profondità Di Maria, che approfitta di un malinteso tra Chiellini e Donnarumma e fa 2-0 con un felpato scavetto. All’intervallo, il ct ridisegna l’Italia con gli ingressi di Locatelli, Scamacca e Lazzari (che pone fine all’avventura azzurra di Chiellini) ma è sempre l’Argentina a pungere. Donnarumma vola su un arcobaleno disegnato da Di Maria, poi è attento sui due tentativi di Messi, mentre i tifosi sudamericani iniziano a sottolineare con gli ‘olè’ il qualitativo possesso palla albiceleste. Serve a poco anche il passaggio al 3-5-2 con il ritorno in nazionale di Spinazzola, la squadra di Scaloni continua a dominare e non concede spazi all’attacco azzurro, con il punto esclamativo al 94′ piazzato da un Dybala appena subentrato. L’Argentina si aggiudica dunque il trofeo, 29 anni dopo l’affermazione ai rigori nel 1993, con Maradona in campo, contro la Danimarca.
– foto Image –
(ITALPRESS).

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro