L’I.T.T. ”G. Malafarina di Soverato, presieduto dal dirigente prof. Domenico Agazio Servello, era presente con una delegazione costituita da due allievi dell’indirizzo di Informatica e Telecomunicazioni Daria Arcuri e Oussama Kabba e dagli assistenti tecnici Giuseppe Schiavi e Vittoria Gregorace guidati a distanza dal professor Franco Corapi. La coordinatrice serba Aleksandra Stojanovic e Ivan Milutinovic hanno condotto degli interessantissimi workshop per i partner serbi, turchi, portoghesi e bulgari sullo sviluppo di router e sistemi wireless per ISP legati all’utilizzo di MikroTik Router OS che sono culminati in una competizione internazionale che ha visto la studentessa italiana Daria Arcuri aggiudicarsi il primo posto assieme al serbo Ognjen Adamovic. Diverse le visite culturali effettuate in luoghi suggestivi, tra essi la Felix Romuliana , esempio più rilevante dell’architettura romana del periodo della tetrarchia, inserita nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO , la fortezza di Golubac al confine tra Serbia e Romania e Lepenski vir, nelle vicinanze della gola di Đerdap : sito archeologico che conserva i resti di una cultura che risale ad un periodo compreso tra il 6.500 e il 5.500 avanti Cristo. L’ennesima mobilità per il team Erasmus+ delll’Istituto Malafarina di Soverato, coordinato dalla professoressa Savina Moniaci, l’ennesima esperienza entusiasmante che ha stimolato docenti e discenti ad impegnarsi in una formazione permanente e a confrontarsi con colleghi e istituzioni di altri Paesi: esperienze di vita che cambiano il modo di pensare, a livello professionale, sociale, culturale, affettivo e nel segno della costruzione di un’Europa più unita. Vittoria Gregorace

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro