Castrovillari – La Fillea Cgil vince le elezioni per il rinnovo della RSU (Rappresentanza Sindacale Unitaria) presso lo stabilimento “Centro Macinazione” Italcementi di Castrovillari. I candidati della Fillea Cgil, sui ventisette votanti dei ventinove aventi diritto, hanno ottenuto 15 voti (55,56%) eleggendo due rappresentanti su tre, Antonio Bartolini, per lui si tratta di una riconferma, e Attilio Lucchese. Le elezioni per il rinnovo della RSU si sono svolte nella giornata di giovedì 12 maggio presso lo stesso stabilimento. Come Fillea Cgil comprensoriale e come Fillea Cgil Calabria esprimiamo la piena soddisfazione per l’ottima affermazione, una vera e propria vittoria, più della maggioranza assoluta, che i nostri candidati hanno ottenuto nel rinnovo della Rsu del Centro Macinazione Italcementi di Castrovillari. Un risultato che sta a dimostrare il buon operato del sindacato sia nella gestione della vertenza e, soprattutto, nel mantenimento del sito produttivo nella città del Pollino. Il centro di Castrovillari è un opificio di primaria importanza perché, grazie ai lavori in corso d’opera del Terzo megalotto della 106, il tratto Sibari – Roseto, e grazie ai lavori per la realizzazione dell’ospedale della Sibaritide, è un punto nevralgico per la fornitura di un prodotto qualitativamente eccellente che i cementieri di Castrovillari producono da sempre con grande professionalità. Siamo molto lusingati del risultato ottenuto al “Cementificio” perché siamo pienamente convinti che il voto nei luoghi di lavoro rappresenta la massima espressione di democrazia e libertà e la maggioranza assoluta dei lavoratori, con il loro voto,  hanno inteso dare  mandato alla Fillea Cgil e ai suoi rappresentati della RSU a continuare sulla strada tracciata.  Consapevoli dell’importanza e della grande responsabilità che ci è stata affidata con questo mandato, l’impegno della Fillea Cgil, a ogni livello, sarà massimo al fine di portare, insieme alla RSU neo eletta, le istanze dell’importante sito produttivo a risultati sempre migliori. Lavoreremo affinché siano garantiti i posti di lavoro attuali del centro di macinazione e si arrivi, nel più breve tempo possibile, al completamento della pianta organica così come più volte abbiamo richiesto”.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro