LAMEZIA TERME, – Una nota discoteca della zona del lametino, all’interno della quale sarebbero state organizzate abusivamente delle serate danzanti, è stata sequestrata dai finanzieri del Gruppo di Lamezia Terme. Il provvedimento, che nasce da un controllo amministrativo finalizzato alla verifica delle autorizzazioni previste per l’esercizio dell’attività e l’osservanza della normativa anti Covid, è stato disposto dal Gip del Tribunale di Lamezia Terme su richiesta della Procura guidata da Salvatore Curcio. Nel corso dell’ispezione è stata acquisita una dichiarazione di conformità dell’impianto antincendio propedeutica al rilascio della licenza di agibilità, che l’esercente aveva esibito al Comando provinciale dei vigili del fuoco di Catanzaro per ottenere il certificato di prevenzione incendi. Sulla base di ulteriori accertamenti, i finanzieri hanno riscontrato che il documento era stato rilasciato da una società sprovvista dei previsti titoli e competenze in materia e, pertanto, risultava non valida. Inoltre, non risultava esibita la licenza di agibilità rilasciata dal Comune competente. Dopo l’ispezione sono stati acquisiti altri elementi di prova per i quali sarebbe stato possibile accertare, sia pure in fase investigativa, che nella discoteca venivano organizzate delle serate in assenza della licenza di agibilità che deve essere rilasciata, previa verifica obbligatoria dei luoghi, da parte di un’apposita commissione comunale di vigilanza sui pubblici spettacoli. (ANSA).

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro