La soddisfazione del dirigente scolastico e dei docenti: “Un momento di crescita importante”

Da qualche settimana, con tanta voglia di imparare e tanto entusiasmo, gli studenti dell’Istituto Superiore “Enzo Ferrari” di Chiaravalle Centrale stanno svolgendo attività Pcto (ex Alternanza Scuola-Lavoro) nelle farmacie, “riprendendosi – sottolinea una nota dell’Istituto – con un rinnovato desiderio di vivere, spazi ed esperienze a loro dovuti”. “Dopo due anni di pandemia, non potevamo più indugiare a riprendere lo stage formativo in farmacia, ovviamente nel pieno rispetto della normativa anti Covid – ha commentato il dirigente scolastico,  professor Saverio Candelieri – in quanto, da sempre, questa tipologia di percorso ha offerto momenti di crescita importanti per i nostri alunni dell’indirizzo Biotecnologie Sanitarie. Ringrazio quindi gli Ordini dei Farmacisti di Catanzaro e di Vibo Valentia con i quali, attraverso la professoressa Rosa Candelieri, Funzione Strumentale dei Rapporti Scuola e Territorio, abbiamo rinnovato la convenzione per poter collaborare nuovamente”. “Le alte aspettative degli allievi, il loro bisogno di fare esperienze al di fuori dell’aula scolastica, il bisogno dirompente di vita e di speranza per il futuro stanno venendo pienamente soddisfatte grazie alla calorosa accoglienza e alla professionalità della Farmacia Corapi e della Parafarmacia Iozzo di Chiaravalle, della Farmacia Procopio di Torre Ruggiero e di quella Averta di Brognaturo” ha spiegato con soddisfazione la tutor della classe 4B, la professoressa Aurora Calabretta, ringraziando la collega Rosa Candelieri, “la quale, senza esitazione, le ha fornito un continuo supporto nell’organizzazione”. E a breve anche gli alunni della 5D, guidati dal tutor professor Antonio Viscomi affronteranno questa esperienza. Una full immersion di diversi giorni, in un contesto lavorativo ideale per gli alunni di Biotecnologie Sanitarie, che hanno la possibilità di “operare” con concetti  appresi nel loro corso di studi e di conoscere dal di dentro un mondo che li affascina e che potrebbe rappresentare davvero il loro futuro, visto che alcuni dei corsi di laurea preferiti dagli studenti, una volta diplomati, sono proprio Farmacia e Chimica e Tecnologia Farmaceutica. Gli alunni, da un lato stanno apprendendo le peculiarità della figura del farmacista ed i vari aspetti organizzativi dell’ambiente lavorativo, dall’altro stanno potenziando le life-skills, in particolare la capacità di saper risolvere problemi, di saper prendere decisioni, di instaurare relazioni interpersonali positive, di comunicare in modo efficace. “Un’esperienza fortemente significante, insomma, quella del Ferrari – conclude la nota – e non poteva essere altrimenti, essendo presenti tutti gli ingredienti giusti: allievi volenterosi e impegnati, guidati e supportati dall’azione sinergica di scuola e realtà lavorativa del territorio”.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro