Una giovanissima e promettente chiaravallese ha partecipato come concorrente, nei giorni scorsi, al programma di Rai Uno, L’Eredità. Una bella avventura terminata prima del triello per Antonella Mandarino che racconta con entusiasmo di questa sua breve partecipazione al game show della fascia preserale, condotto da Flavio Insinna. Un appuntamento nel corso del quale non ha mancato di dare prova di solida preparazione e di una vasta formazione culturale. «Auguro a tutti di fare un’esperienza come la mia. Ho avuto modo di confrontarmi con un ambiente molto professionale e con una macchina organizzativa impeccabile. È stata la mia prima esperienza televisiva e la rifarei, perché ha arricchito il mio bagaglio di conoscenze». Dopo aver proposto la sua candidatura sul sito della trasmissione, l’avventura è iniziata con il provino online e poi la chiamata per andare in studio. Antonella Mandarino è nata nel 1999, a Chiaravalle Centrale in provincia di Catanzaro. Dopo aver conseguito il diploma in Sistemi informativi aziendali, ha continuato i suoi studi in materie umanistiche presso l’Università della Calabria, laureandosi in Lettere e Beni Culturali. Ha concluso entrambi i percorsi di studio con il massimo dei voti. L’amore per l’arte, musica e teatro alimentano il suo sogno di diventare un’insegnante di Letteratura italiana. Sempre all’Unical, studia per conseguire la laurea specialistica in Filologia moderna. Da qualche mese è stata data alle stampe dall’editore Giammarino la sua prima opera letteraria, “Quel bisestile”, un racconto che affronta il tema impegnativo della violenza domestica nel periodo del lockdown e la forza di riscatto di due donne.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro