Salgono a undici i sindaci in piazza “in difesa di famiglie, imprese ed enti locali”

L’edizione odierna del Tg4 e il TgCom24 hanno dato ampio spazio alla protesta in atto a Chiaravalle Centrale contro il caro bollette. In onda sui canali Mediaset, i sindaci dell’intero comprensorio hanno espresso forti critiche nei confronti dei preannunciati interventi del Governo per ridurre i costi dell’energia. Giudicati “insufficienti” i miliardi che dovrebbero essere impegnati per calmierare i prezzi di luce e gas. Il primo cittadino di Chiaravalle, Domenico Donato, ha ribadito in televisione le tre proposte che potrebbero dare immediata soluzione al problema: moratoria per i comuni e gli enti locali con previsione di adeguati sostegni; credito d’imposta per le imprese; taglio Iva e rateizzazione per le famiglie. Nei servizi ripresi dai telegiornali nazionali sono state rilanciate anche le dichiarazioni dei sindaci di Centrache (Fernando Sinopoli), Montepaone (Mario Migliarese) e Satriano (Massimiliano Chiaravalloti), tutti fortemente preoccupati per la tenuta dei bilanci comunali e il mantenimento della qualità dei servizi nei confronti delle popolazioni amministrate. In piazza a Chiaravalle anche gli amministratori di Cardinale, San Vito sullo Ionio, Torre di Ruggiero, Argusto, Gagliato, Cenadi e Olivadi. Undici comuni, incluso Chiaravalle, unitariamente schierati “per la difesa di imprese, famiglie ed enti locali”. Ai microfoni del Tg4 la testimonianza del delegato comprensoriale di Confesercenti, Giovanni Sgrò, che ha messo in luce l’enorme divario di costi tra le bollette dello stesso periodo del 2021 e quelle del 2022. Decine di migliaia di euro di differenza che, inevitabilmente, vanno a incidere sull’andamento aziendale. Numeri confermati proprio in queste ore da Arera (Autorità di regolazione per energia reti ambiente): nel primo trimestre 2022, rispetto al primo trimestre dello scorso anno, si è registrato un aumento del 131 per cento sulle utenze domestiche della luce e del 94 per cento su quelle del gas. 

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro