Assenza di sistemi di protezione contro le cadute, omessa recinzione del cantiere e mancanza di “andatoie” sono solo alcune delle violazioni che, durante un controllo ad un cantiere per la messa in sicurezza del territorio mediante regolazione della portata del torrente di fosso “Case Rosse” in località Marina di Bruni”, i Carabinieri di Botricello assieme a quelli del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Catanzaro hanno contestato alla ditta esecutrice delle citate opere appaltate dal Comune di Botricello. Le violazioni amministrative alle norme del D. Lgs 81/2008 che tutela la sicurezza e la salute dei lavoratori nei cantieri sono state accertate dai Carabinieri che hanno dovuto sospendere parzialmente le attività nel cantiere in attesa degli adempimenti prescritti, oltre ad elevare sanzioni per un importo totale pari a più di 7 mila euro. La sensibilità verso la sicurezza sul luogo di lavoro è da sempre una prerogativa dell’Arma come è anche immutato l’impegno sul delicato fenomeno soprattutto in questo particolare contesto storico e sociale caratterizzato da una profonda crisi economica, determinata dalla pandemia in atto e dal contestuale stanziamento di fondi straordinari per opere pubbliche e, conseguentemente, per la ripresa delle stesse aziende.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro