SELLIA – Sellia ufficialmente “Smart village”. Sabato scorso, alla presenza della deputata Anna Laura Orrico, già sottosegretaria di Stato ai Beni Culturali ed al Turismo del governo Conte II, il sindaco Davide Zicchinella e la Giunta hanno tagliato il nastro dell’ambizioso progetto di trasformare il suggestivo borgo della Presila catanzarese in uno dei primi Smart Village d’Europa. Una Smart City, tra le altre cose, coinvolge i cittadini in modo proattivo, consentendo di intervenire per aiutare i Comuni a risolvere i problemi.
Quattro le linee di intervento progettate per realizzare questo ambizioso progetto con la realizzazione di una rete LoraWAN per ottenere l’Internet of Things (IoT), l’“internet delle cose”, per monitorare qualità ambientale, rete idrica, illuminazione pubblica, disponibilità di posti nei musei, disponibilità di parcheggi, monitoraggio del territorio per lo smottamento frane e inondazioni. Realizzata anche la Health Station, una postazione medicale libera e gratuita attraverso la quale sarà possibile garantire il monitoraggio di importanti parametri vitali (pressione sanguigna, peso corporeo, temperatura corporea, saturazione ossigeno, frequenza cardiaca) sfruttando le più moderne tecnologie applicate alla salute. Già installate le “panchine della salute”. “Dopo aver illustrato alla deputata Orrico tutti gli interventi realizzati per rendere il nostro Borgo Smart, grazie anche alla presenza dei responsabili delle società che hanno realizzato software ed hardware, rispettivamente Francesco Sinopoli ed Antonio Gesualdo siamo andati a vedere la natura degli interventi – spiega il sindaco Davide Zicchinella -. Ovviamente un grazie di cuore da parte di tutta l’amministrazione comunale è andato ai tecnici incaricati dal comune per dirigere i lavori, ing. Salvatore Alberto e architetto Pietro Ragusa per il loro encomiabile lavoro svolto”. L’onorevole Orrico è stata la prima “utente” a testare la nostra Health Station installata all’Info-Point, la stazione della salute​realizzata per valutare 5 parametri vitali ai visitatori di Sellia(pressione arteriosa, temperatura corporea, saturazione ossigeno, frequenza cardiaca, peso). Dopo il check-up, il gruppo di amministratori, cittadini e ospiti capitanati da Zicchinella sono partiti per una visita guidata in uno dei percorsi presenti sulla App “Sellia Guide”.
“Proprio perché in presenza di una già Sottosegretaria alla Cultura abbiamo scelto di farle fare il “Percorso dei Record”, una visita guidata alla nostra rete Museale denominata SMOSS (Sistema dei Musei e degli Opifici Storici di Sellia) che ha dato a Sellia, appunto, il primato di Comune d’Europa con la più altra percentuale di Musei procapite – racconta ancora il primo cittadino -. Siamo partiti dal Museo del Fumetto per poi passare al Museo della Scienza, all’Ecomuseo all’Aperto ed al Museo dei Bambini. Senza tralasciare i nostri antichi Opifici. Il tutto grazie al supporto della nostra App.
Abbiamo spiegato il funzionamento delle nostre Panchine Intelligenti (installate contemporaneamente a Sellia e Barcellona), della nostra rete IoT con tecnologia LOREWAN grazie alla quale riusciamo a monitorare lo stato di salute della nostra aria. Di fatto ci sono più polveri sottili in un ufficio di una città media italiana che in tutto il comune di Sellia”. L’onorevole Orrico è rimasta molto colpita da tutto il lavoro fatto dall’Amministrazione guidata da Zicchinella, che in 13 anni è riuscito a fare di Sellia un borgo modello. “Sabato scorso – conclude il sindaco – abbiamo scritto una ennesima bella pagina di cultura e progresso per Sellia. Abbiamo trovato una nuova amica del nostro borgo con la quale, ovviamente, abbiamo già in animo di realizzare tante cose insieme. Viva Sellia”.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro