Ormai c’è la certezza e non più voci, che il distretto di Soverato ha intenzione di chiudere il centro riabilitativo di Squillace. Un servizio indispensabile per un elevato numero di pazienti anziani e non solo, la cui chiusura colpirebbe l’utenza di almeno 10 comuni del comprensorio. Parliamo di una struttura comunale ad uso gratuito per l’Asp, completa di ogni confort e attrezzature, che viene sottratta all’utenza con una motivazione incomprensibile – la mancanza di personale – nonostante siano aperte graduatorie infinite di medici, infermieri e tecnici che aspettano da anni una risposta lavorativa. Il polo sanitario invece verrà strutturato come casa di comunità, ma anch’esso ad oggi è stato depauperato come prestazioni specialistiche e attrezzature diagnostiche.
Chiediamo a tutte le istituzioni preposte di intervenire presso la direzione generale dell’Asp per scongiurare l’ennesima chiusura che danneggia tutto il comprensorio, e penalizza prevalentemente persone di età avanzata bisognose di cure e assistenza.
Come Fratelli d’Italia e a livello istituzionale rimarremo vigili sulle iniziative intraprese da parte dell’ente.

Francesco Fragomele
Consigliere provinciale FdI

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram