«C’è l’urgenza di sostituire i vertici della Sacal. Va messa da parte quella cattiva gestione che ha determinato pesanti sanzioni nei confronti dell’azienda, per aver tenuto a casa i lavoratori stagionali ed esternalizzato i servizi aeroportuali di loro competenza». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Giuseppe d’Ippolito, che spiega: «Sul futuro di Sacal vanno riaccesi i riflettori. Infatti è calato presto il buio, dopo la recente decisione, del Consiglio regionale, di affidare a Fincalabra l’acquisto delle quote private della società, volto a ripristinarne il controllo pubblico. Va riaperta al più presto una discussione concreta sul rilancio dell’azienda, tenendo conto dell’esigenza primaria di garantire il lavoro agli stagionali, che non può essere subordinata o dimenticata». «Chiedo al presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, di intervenire già nelle prossime ore e – conclude D’Ippolito – di voler coinvolgere anche la rappresentanza parlamentare. Serve un confronto aperto e costruttivo».

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro