L’Associazione Mogli Medici Italiani sezione di Soverato ha festeggiato trent’anni di numerose e qualificate attività in stretta sinergia con la classe medica per una educazione sanitaria ed una corretta divulgazione della medicina preventiva in favore della comunità. Era il 1991 quando nasceva la sezione soveratese con la presidente Etelia Seminara. Da allora molteplici le conferenze e le manifestazioni promosse nel settore medico-scientifico e sociale, tantissimi i progetti realizzati con le scuole e l’intero tessuto associativo soveratese. Tanti i temi sociali affrontati: il disagio dei minori, le droghe, l’alcolismo, la vaccinazione (in tempi non sospetti!), il disastro ambientale, la violenza sulle donne, il testamento biologico. Per festeggiare un piccolo momento d’incontro tra le socie fondatrici, le socie e le new entry, tre generazioni a confronto, e poi la torta con il logo dell’associazione. Questo traguardo assume più rilevanza in tempi di covid, in cui l’informazione medico-sanitaria è essenziale. Lo spirito, però, è quello di sempre. Le amminie agiscono senza molto clamore, ma in modo concreto, si riuniscono nelle case delle socie, perché sono anche amiche ed hanno una propria identità professionale . L’associazione, guidata dal 2016 dalla dottoressa Rita Palermo, conta oggi una trentina socie tra mogli dei medici, dottoresse, biologhe, odontoiatre e farmaciste. L’attuale direttivo è formato dalla presidente Rita Palermo, dalla vice-presidente Teresa Salerno, dalla segretaria Vittoria Chiefari, dalla tesoriera Donatella Scuteri e poi dalle consigliere Luana Romeo e Anna Maria Barillaro, mentre le nuove socie sono: Maria Sgrò, Simona Corrado, Maria Grazia Vino, Elena Papa, Kety Barbara. Vanno anche aggiunte le numerose “simpatizzanti”, che costituiscono una marcia in più per il team. “Avremmo voluto festeggiare questo anniversario- ha spiegato la presidente Palermo- insieme alle persone che in questi tre decenni hanno attraversato e incrociato la nostra strada. Purtroppo la pandemia in corso ci ha impedito di farlo come avremmo voluto, ma volevamo condividere il nostro compleanno comunque con tutti voi!”. “ Ringraziamo tutti, ma proprio – ha concluso così la presidente Palermo- tutti coloro che sono stati parte di questa straordinaria storia” .

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro