Chiude a Squillace la Comunità contemplativa dedicata a Santa Teresa di Gesù Bambino, che nei locali dell’ex seminario diocesano squillacese ospita le monache carmelitane “Messaggere dello Spirito Santo”. L’annuncio ufficiale è arrivato stamane al termine della celebrazione domenicale in cattedrale. A leggere la lettera inviata dal Brasile dalla superiora generale madre Raquel Canoas, è stata suor Antona Crapisi, che della comunità squillacese è la madre superiora. La lettera è indirizzata ai sacerdoti, agli amici e ai benefattori. Madre Raquel fa sapere che in Brasile quest’anno è stata fondata la prima casa di contemplazione delle Suore Carmelitane Messaggere dello Spirito Santo. «Questo evento era un sogno e una grande necessità dell’Istituto perché, essendo il Brasile il nostro Paese di origine, dove c’è il maggior numero di suore, si sentiva la mancanza delle suore della comunità contemplativa nel nostro Paese. Per poter realizzare questo sogno abbiamo dovuto sacrificare la casa di contemplazione di Squillace, dovuto al poco numero di suore e anche per motivi di salute di alcune». La superiore ha reso noto anche che le sorelle apostoliche continueranno la loro missione a Squillace e faranno di tutto per colmare il vuoto lasciato dalle suore contemplative.
Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro