CATANZARO – “Quella sancita nella lunga seduta del Consiglio regionale di ieri con la costituzione di ‘Azienda zero’ è il primo passo verso un cambiamento radicale nella gestione del sistema sanitario calabrese. E’ quella rivoluzione che i nostri concittadini si aspettano per vedere garantito il diritto alla cura senza ricorrere alla migrazione sanitaria, senza aspettare per mesi una visita specialistica che non arriva e poi rivolgersi al privato. E’ la partita per cui assieme al presidente Roberto Occhiuto, commissario regionale alla sanità, ci giochiamo tutto”. E’ quanto afferma il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Antonio Montuoro, che ieri è intervenuto in aula sollecitando il presidente all’impegno di collocare la sede della nuova Azienda sanitaria nella Cittadella regionale a Catanzaro, richiesta accolta da Occhiuto che ha dato rassicurazioni in merito e assunto un preciso impegno. Montuoro ha anche messo in evidenza la situazione in cui si trovano gli operatori sanitari del 118 chiedendo un intervento del presidente Occhiuto anche nella sua veste di commissario ad acta per la sanità. “Questi medici sono da sempre in prima linea, sopportando turni di lavoro massacranti – spiega il consigliere regionale di FdI – ma ancora aspettano le spettanze dovute per l’emergenza covid: speriamo che sia risolta in tempi brevi”. “Poca vetrina e molta officina, senza alibi e senza paura, scrive il nostro presidente nelle linee programmatiche. La legge di costituzione dell’Azienda zero, attraverso una struttura che possa controllare la spesa e razionalizzare la gestione, è la soluzione più adatta per organizzare in modo moderno ed efficiente il governo di questo settore strategico per la nostra regione – ha affermato Montuoro in aula -. La decisione di creare un nuovo ente denominato Azienda zero risponde alle finalità di unificare e centralizzare le funzioni di programmazione, attuazione sanitaria e socio-sanitaria, nonché di coordinamento e governance del sistema sanitario, riconducendo a esso le attività di gestione tecnico-amministrativa su scala regionale”. “La nuova gestione della sanità calabrese attraverso una struttura che possa controllare la spesa, che possa monitorare l’efficienza o meno, che possa, sostanzialmente, avere un quadro di insieme per migliorare, appunto, la degradata sanità calabrese è la soluzione più adatta per organizzare in modo moderno ed efficiente il governo di questo settore strategico per la nostra regione – ha detto ancora Montuoro -. La sede della nuova Azienda che si occuperà della sanità della nostra regione non può che essere Catanzaro: perché è la sede della Giunta regionale e quindi del commissario ad acta, in considerazione della posizione strategica, visto l’ubicazione nell’area centrale della regione, ma anche e in considerazione della presenza, in città, dell’unica Facoltà di Medicina della nostra regione che è quella dell’Università Magna Graecia. Ringrazio, quindi, il presidente Occhiuto per la scelta di procedere su questa strada nella collocazione della sede di Azienda Zero a Catanzaro”.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro