Giornata di preghiera e di riflessione intorno alla figura di San Luca di Melicuccà, ad Amaroni, dove il santo visse e morì da monaco eremita. Una santa messa sarà officiata nella chiesa matrice di Santa Barbara dal parroco, arciprete don Roberto Corapi. San Luca di Melicuccà si ritirò in preghiera e in solitudine proprio ad Amaroni, dopo essere stato vescovo a Crotone e a Santa Severina. Una zona di Amaroni, nella parte alta della cittadina, è dedicata a San Luca. Ogni anno la famiglia Devito-Sestito fa celebrare una santa messa in suo onore. Oltre dieci anni fa una sacra immagine di San Luca è stata realizzata nella zona che porta il suo nome e dove è stata storicamente certa la sua presenza. Nella vita del santo, traduzione di Schirò, si legge che San Luca “nemmeno la Sicilia lasciò fuori dal suo apostolato. Egli, infatti, non disdegnò di attraversare il mare, mettersi in cammino e percorrere quella terra che era infida per gli atei nemici che vi abitavano, predicando la salvifica parola di Dio e fermandosi nelle sue città per ordinare sacerdoti. Percorrendo il territorio della Calabria, andava in giro per ogni città e paese, operando miracoli con la propria grazia di Cristo. Peraltro, il nostro santo padre Luca, nella vita ebbe proprio questa missione”. Il cavaliere Rocco Devito, devoto di San Luca, ringrazia quanti prenderanno parte al rito religioso che avrà inizio oggi pomeriggio alle ore 17.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro