Festa patronale in onore di Santa Barbara, ad Amaroni, con la gioia del cuore. La comunità ha accolto il forte grido di speranza del giovane arciprete don Roberto Corapi , che sta facendo vedere la Chiesa davvero per la strada, uscendo dalla sacrestia per incontrare l’uomo. Tanta la partecipazione dei fedeli che si sono radunati nella chiesa matrice insieme al sindaco Gino Ruggiero e gli altri rappresentanti dell’amministrazione comunale. Il sindaco Ruggiero ha acceso il cero votivo alla Santa e ha pregato col cuore a nome di tutti i concittadini. Don Roberto, col fuoco che si porta dentro, si è rivolto ai presenti gridando la speranza in questo tempo di prova per tutto il mondo ed ha invitato a sognare perché i santi erano i grandi sognatori, come amava ripetere il venerabile don Tonino Bello. «La vita è una – ha detto don Roberto – giochiamocela bene, vi prego, nella grazia di Cristo. Preoccupiamoci di quelli che sono fuori dalle nostre chiese e stanno lì a guardare da spettatori; preghiamo affinché li raggiunga la grazia di Cristo che li vuole incontrare». Poi don Corapi affida a Santa Barbara le famiglie, gli emigrati e gli ammalati, con i giovani e i bambini. «Siamo la comunità dei santi – ha aggiunto – la comunità ricca di tradizioni: rialziamo il nostro sguardo al Cielo e non facciamoci rubare la speranza, vi prego. Tanti sono i ladri che vogliono rubare i nostri sogni, mandiamoli via sempre, respingendo le forze del male». Infine, don Roberto ha affidato a Santa Barbara anche il progetto di restauro della chiesa, dove sono ubicati gli affreschi di Zimatore e Grillo, una pratica avviata una settimana fa alla Regione Calabria e all’ufficio tecnico diocesano, il tutto realizzato dall’architetto amaronese Barbara De Giorgio. Si è vissuto così ad Amaroni, un momento di festa intorno a Santa Barbara, che prosegue fino a stasera. Don Roberto, ricordandosi di tutti, non poteva dimenticare di ringraziare Dio per il nuovo arcivescovo mons. Claudio Maniago che tra un mese guiderà l’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro