Un 55enne petronese, già noto alle forze dell’ordine, aveva realizzato una vera e propria serra, ubicata nel suo terreno, in cui coltivava la marijuana. Un’operazione mirata dei Carabinieri finalizzata al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Fenomeno risultato in continuo aumento anche in vista anche delle prossime festività, quando potrebbe verificarsi un incremento del consumo di stupefacenti in ragione delle maggiori occasioni di incontro tra giovani per la chiusura degli istituti scolastici. L’accurato controllo dei Carabinieri, reso ancora più efficace dal supporto di “Collins” il cane antidroga del Nucleo Cinofili dello Squadrone Eliportato Carabinieri di Calabria, ha consentito di rinvenire immediatamente 10 grammi di marijuana suddivisi in dosi, nascosti in casa tra i vari pensili della cucina e il comò della camera da letto. La perquisizione è proseguita anche in un terreno di proprietà del 55enne e lì la scoperta più importante: una serra al cui interno 55 piante in coltivazione di cannabis indica ovvero marijuana, già in fase di fioritura. La piantagione insieme alla droga trovata in casa è stata sequestrata e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, davanti a quest’ultima l’uomo dovrà rispondere del reato di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram