GIRIFALCO – Si è conclusa la kermesse organizzata dal Comune di Girifalco su input dell’assessore alle pari opportunità Elisa Sestito. Due giorni intensi, ricchi di pubblico e di contenuto. Dopo i saluti del sindaco che ha letto la convenzione sottoscritta, attraverso l’Anci, che inserisce il Comune di Girifalco in una rete sociale a tutela delle donne, l’introduzione dell’assessore Elisa Sestito che ha fortemente voluto l’evento. Il tavolo tecnico rappresenta la sinergia tra gli enti, una rete virtuale e reale che ramifica sul territorio allo scopo di diffondere l’ideale del rispetto della donna ed evitare atteggiamenti discriminatori e atti violenti. Ciascuno deve fare la propria parte, siamo tutte agenzie educative volte a combattere questo triste fenomeno. Si ringraziano la Prociv, l’associazione Minerva, l’associazione Belle Epoque, i parroci, il Centro Sai L’approdo, Fondazione Città Solidale ed il centro anti violenza, i vigili del fuoco Enzo Ferraina, Giuseppe Silipo, David Rocco. L’Arma dei carabinieri, lo staff del sindaco Barbara Loiarro e Laura Ielapi, L ‘avis Comunale e provinciale, la tipografia di Domenico Olivadese, il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Caterina Giovanna Coda, il vice preside del liceo Rocco Olivadese, Telepepe, i ragazzi del servizio civile, la famiglia Signorello che ha ospitato l’evento, l’associazione italiana Donne Medico, il Procuratore aggiunto presso il tribunale di Cosenza Marisa Manzini e Mariagiulia Scalone, sorella di Loredana vittima di femminicidio, per la toccante e struggente testimonianza. Un ringraziamento speciale a Daniela Rabia per aver moderato i lavori e alle consigliere Teresa Signorello e Carolina Scicchitano per la sensibilità dimostrata. Creeremo una rete che investirà anche altri comuni perché la lotta contro la violenza non conosce limiti né confini. Ha concluso così l’assessore Elisa Sestito.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram
Indietro