A partire da domani i certificati anagrafici, come ad esempio il certificato di residenza o dello stato di famiglia, possono essere rilasciati anche in tabaccheria nell’ottica di semplificare i servizi per i cittadini che non dovranno necessariamente recarsi in Comune per ottenere questi documenti. Un innovativo servizio nato da una convenzione siglata tra il Comune di Squillace e la Fit (federazione italiana tabaccai). Con la collaborazione di Novares, società del gruppo Fit, le tabaccherie del territorio di Squillace che partiranno in via sperimentale per il nuovo progetto sono due, in viale dei Feaci e in viale Cassiodoro, a copertura dell’intero comune. A breve, in una seconda fase, l’adesione al progetto potrà essere estesa alle altre tabaccherie, creando una grande rete civica al servizio dei cittadini. Domani pomeriggio nella rivendita tabacchi n. 3 di viale dei Feaci, a Squillace Lido, ci sarà la conferenza stampa di presentazione del servizio, alla quale parteciperanno il sindaco di Squillace Pasquale Muccari e il presidente provinciale della Fit Carlo Miglio. Muccari, fra l’altro, ritirerà il primo certificato. «Per un cittadino – affermano gli amministratori squillacesi – può non essere agevole recarsi nella sede del Comune per fare un certificato e quindi abbiamo pensato in collaborazione con la Federazione Italiana Tabaccai di portare questo servizio di anagrafe sul territorio per semplificare la vita delle persone: chi ha bisogno di un certificato anagrafico adesso potrà recarsi presso la tabaccheria più vicino a casa, risparmiando tempo. Con questa innovativa operazione andiamo anche a valorizzare e a supportare le attività del nostro territorio che, integrando alcuni servizi comunali, hanno la possibilità di divenire sempre più punti di riferimento per le persone, creando una rete territoriale diffusa. Il nostro comune sta puntando sempre più sull’innovazione dei servizi al cittadino e questo nuovo progetto va in questa direzione». Carlo Miglio, dal canto suo, si dice soddisfatto «di poter collaborare con le istituzioni affinché le nostre attività possano essere vicine ai cittadini, agevolandoli nelle loro incombenze quotidiane e svolgendo così anche una funzione di servizio. La nostra categoria ha subito ben risposto a questo nuovo progetto e presto altre tabaccherie vi aderiranno». Per ogni operazione di rilascio dei certificati, il costo è di 2 euro. È attivo anche il servizio di rilascio certificati della Camera di Commercio.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram