Il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, ha firmato un’ordinanza con la quale è stata istituita la “zona rossa” nel Comune di San Luca (Reggio Calabria), diventato focolaio di Covid 19. Le misure sono in vigore da stasera per 10 giorni, fino a tutto il 18 settembre. Il provvedimento si è reso necessario dopo che il dipartimento di prevenzione dell’Asp di Reggio Calabria ha comunicato che a San Luca “si registra una crescita esponenziale di soggetti positivi al Covid-19, con un totale di 71 casi attivi, che ha determinato il raggiungimento di elevati valori di incidenza nel numero dei casi confermati superiori a 2000 per 100.000 abitanti”. Con la stessa ordinanza regionale, inoltre, fino a tutto il 15 settembre è stata prorogata la “zona rossa” a Ciminà (Reggio Calabria). 

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram