Il consiglio comunale di Squillace si è riunito ieri approvando il bilancio di previsione 2021-2023. Hanno votato a favore i consiglieri di maggioranza e uno dei consiglieri di opposizione (Giuseppe Facciolo, del gruppo misto), mentre gli altri tre consiglieri di minoranza (Oldani Mesoraca, Enzo Zofrea e Anna Maria Mungo) hanno votato contro. Nel dibattito, Zofrea ha sottolineato come si tratti di un bilancio senza programmazione nei diversi settori, richiamando la maggioranza ad essere più attenta nel votare un documento poco conosciuto nelle sue pieghe. Mesoraca si è soffermato sulla necessità che il sindaco apra un confronto serio con l’opposizione e gli stessi cittadini per progettare insieme il futuro di Squillace. La Mungo si è soffermata in particolare sui debiti fuori bilancio che non troverebbero copertura nel documento contabile portato all’attenzione del consiglio. Il sindaco Pasquale Muccari, dal canto suo, ha reso noto che «per i potenziali debiti c’è la copertura necessaria come previsto nel fondo rischi del contenzioso». L’assessore alla programmazione Franco Caccia ha parlato di bilancio e di documento unico di programmazione positivi, in quanto prevedono una serie di interventi, molti dei quali già finanziati, che apporteranno benefici alla comunità, come il progetto Borghi, il progetto per il giardino botanico e quello per il rifacimento delle rete idrica di Fiasco Baldaia. Sono stati anche approvati alcuni debiti fuori bilancio derivanti da sentenze del giudice di pace, del tribunale ordinario e del Tar, e il “Regolamento per l’installazione di strutture ad uso dehors, tende per esterni e sun room”.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram