Denunciati 3 soggetti di un’azienda agricola, sequestrata un’area di 100 metri quadri, i rifiuti e un autoveicolo. Militari della stazione Carabinieri Forestale di Lamezia Terme, a conclusione di una mirata attività, in loc. “Quadrati”, del comune di Lamezia Terme, hanno accertato che, in un terreno demaniale, soggetto a vincolo paesaggistico-ambientale, situato entro la fascia di 150 metri dal torrente Piazza, erano trasportati abusivamente rifiuti e abbandonati in un’area trasformata in discarica di rifiuti. In particolare, i militari, avendo già attenzionato la zona, con una mirata attività di osservazione e controllo, hanno individuato, in flagranza, due soggetti intenti a trasportare e scaricare da un autoveicolo furgonato, rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, provenienti prevalentemente da attività produttive, in un’area estesa circa 100 metri quadri sulla quale, in precedenza, erano stati illecitamente depositati altri rifiuti, in maniera incontrollata, e con azioni reiterate nel tempo, I successivi accertamenti svolti hanno consentito di risalire all’azienda agricola dalla quale provenivano i rifiuti, costituiti da materiale plastico di varia natura, pneumatici fuori uso, cerchioni, marmitte e altre parti di autoveicoli, taniche con olio esausto, etc.. depositati direttamente sul suolo permeabile. Il titolare dell’azienda agricola, proprietario anche dell’automezzo utilizzato per il trasporto, ed i due soggetti incaricati del trasporto e dell’abbandono dei rifiuti sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria, ed inoltre l’intera area e l’automezzo utilizzato per il trasporto dei rifiuti sono stati posti sotto sequestro preventivo, regolarmente convalidato dalla stessa AG.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram