“Note a piè di pagina. Diario di un bibliotecario impegnato” di Gilberto Floriani ha aperto il terzo incontro d’autore della rassegna letteraria “Liber@Estate” a Soverato. Riflessioni, quelle di Floriani, tra luci e ombre, sul fare cultura in Italia e, in modo particolare, al Sud e in Calabria. L’autore, introdotto dal saluto del presidente della Fondazione “Scoppa”, Sandro Scoppa, ha dialogato a lungo, nel corso della serata, con la presidente della Fondazione “Nicola Liotti”, Lionella Maria Morano. Soffermandosi sul valore della biblioteca pubblica, intesa come laboratorio attivo di conoscenza dove la memoria lavora per la valorizzazione del patrimonio territoriale, Floriani non ha mancato di evidenziare limiti e ritardi che, in Calabria, chiamano direttamente in causa la Regione con le sue croniche e sempre attuali inefficienze.
Con l’intervento della direttrice artistica della rassegna “Liber@Estate”, Daniela Rabia, passaggio di testimone tra autori. Dopo Floriani è stata la volta del Collettivo Lou Palanca e del libro “Padre Vostro”. A presentarlo, la giornalista Sarah Incamicia. Dolore e perdono: opera intensa “Padre Vostro”, capace di generare molteplici spunti di riflessione, partendo da una storia vera e drammatica, il delitto di Novi Ligure del 21 febbraio 2001, che venti anni fa sconvolse l’Italia.
La rassegna “Liber@Estate” promossa dalla Fondazione “Scoppa” continua, dunque, a suscitare interesse e a stimolare la costante partecipazione del pubblico. Riscontri positivi anche per la libreria “Non ci resta che leggere”, partner della rassegna e sfondo della location scelta per le presentazioni. “Liber@Estate”, una rassegna di successo che invita alla lettura grandi e piccoli, perché leggere fa sempre bene!

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram