29/07/2021

S1Tv

La TV dei grandi eventi

Sicurezza ed innovazione nella realizzazione di un sistema di videosorveglianza che abbraccia il Comune di San Sostene

Creazione di un sistema di protezione e controllo di una vasta porzione di territorio, atto a garantire un approccio unico alle richieste di sicurezza che provengono dall’ambiente circostante, in una situazione di convivenza civile tra culture e generazioni differenti.

E’ stato protocollato in data 21 luglio 2021 il progetto definitivo – esecutivo relativo alla “Installazione di un sistema di videosorveglianza nel Comune di San Sostene”, per un investimento di € 222.244,41, di cui € 15.000,00 a carico del Comune ed € 207.244,41 a carico dello Stato a seguito di decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Continua l’impegno dell’Amministrazione Comunale sul territorio di San Sostene, attraverso l’implementazione di un sistema di videosorveglianza ex-novo, importante progetto volto a garantire la sicurezza della città e dei cittadini. L’Amministrazione ha voluto riporre particolare attenzione alla sicurezza dei luoghi e delle persone in alcuni siti sensibili procedendo all’installazione di n. 38 postazioni fisse, coprendo piazze, incroci, scuole, lungomare ed altri punti di particolare attenzione. Il coordinamento delle attività di vigilanza e controllo del vasto territorio in oggetto sarà attuato dal comando di polizia locale ubicato nella sede municipale, la quale, seguendo una strutturazione a norma, diverrà Centrale operativa. La tutela della libertà personale, il miglioramento delle condizioni di vivibilità, la salvaguardia delle attività produttive e dei numerosi beni storico-artistici presenti nella città divengono cuore pulsante per l’espletamento dell’attività di videosorveglianza. La scelta delle tecnologie da mettere in campo tiene conto delle indicazioni contenute nel Provvedimento Generale sulla Videosorveglianza del Garante della Privacy. Vari gli obiettivi del sistema, che attraverso una rete wireless e wired importa le immagini delle telecamere posizionate nei luoghi indicati per indirizzarli nella centrale operativa. Il sistema assicura: – L’individuazione delle targhe degli autoveicoli in entrata ed in uscita; – L’identificazione di eventuali ingorghi e/o situazioni di pericolo, fronteggiati dagli operatori di Polizia locale; – La visione di una o più telecamere in tempo reale che documentano eventuali comportamenti criminosi con relativa supervisione globale da parte del Comando Carabinieri territorialmente competente. – L’ottimizzazione delle risorse umane disponibili attraverso un ridotto costo di difesa territoriale. Lodevole iniziativa, volta ad un futuro sempre più protetto e sorvegliato pronta a divenire segnale di impulso alle amministrazioni vicine.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram