Saranno ospitati nei locali del prestigioso Palazzo Tarsia nel comune di Oriolo (CS) i nuovi uffici di “Calabria Verde”, l’Azienda regionale per la forestazione e per le politiche della montagna. Un momento importante, marcato dalla presenza dell’assessore regionale alla Forestazione, Gianluca Gallo, che segna l’ampliamento dei servizi di supporto e prevenzione nel contrasto al dissesto idrogeologico e l’ulteriore radicamento di un presidio fondamentale per la tutela del territorio. Nel corso della visita di ieri (15 luglio) l’assessore regionale Gallo era accompagnato dall’ingegnere Umberto Malagrinò in rappresentanza dell’Azienda, guidata dal commissario straordinario Giuseppe Oliva, impegnato per un importante incontro sindacale in sede, a Catanzaro. Tanti gli amministratori presenti, tra i quali anche i sindaci di Montegiordano, Castroregio, Alessandria del Carretto e Canna. Quattro i dipendenti di “Calabria Verde” degli uffici di Oriolo si occuperanno anche della restituzione di alcuni complessi boschivi nel territorio comunale oramai divenuti maturi, finora detenuti in occupazione temporanea dall’Azienda per scopi di difesa idrogeologica. L’assessore Gallo ha richiamato l’attenzione che “Calabria Verde” e la Regione hanno anche per l’intero territorio e dunque anche per le realtà “periferiche”. “La forestazione calabrese è un settore essenziale – ha detto l’assessore alla Forestazione Gallo -. La scelta di ‘Calabria Verde’ di radicarsi sul territorio risponde oltre che esigenze logistiche per la tutela del dell’immenso patrimonio boschivo anche simbolicamente alla scelta che la vuole far sentire sempre più vicina alle esigenze delle tante comunità locali e soprattutto alle necessità di difesa di un tesoro come il patrimonio boschivo”. In questa ottica va anche la scelta della sede di Oriolo: “Scelta concordata anche con l’amministrazione comunale che ha messo gratuitamente a disposizione i locali che già da qualche giorno ospitano gli uffici e la squadra di ‘Calabria verde’, a garanzia di maggior tutela dell’area boschiva non solo ad Oriolo ma in tutti in diversi comuni del comprensorio dell’alto cosentino. Un’ area segnata spesso e volentieri da incendi – ha concluso Gallo – che ora potrà garantire un servizio in più, basato su una maggiore efficienza e soprattutto sulla presenza e sull’attività di una task force che porta il marchio di Calabria verde”. Il sindaco di Oriolo Simona Colotta ha voluto ringraziare per l’attenzione l’assessore Gallo, i dirigenti di “Calabria Verde” e “quanti hanno potuto spendere un po’ del loro impegno per favorire la presenza di questi uffici nel nostro bellissimo Borgo”, sottolineando come i dipendenti dell’Azienda potranno dare man forte anche nella gestione di attività comunali, “segnali che ci fanno capire come gli sforzi di interlocuzione tra le parti hanno dato risultati più che positivi”.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram