Il coordinatore regionale di “Cambiamo Giovani”: «Il movimento avrà un ruolo importante nella vittoria del
centrodestra»

CATANZARO – Così il coordinatore regionale di “Cambiamo Giovani”, Giovanni Carè. Che aggiunge: «Il partito del presidente Giovanni Toti sarà anche giovane, ma è composto da persone che hanno esperienza da vendere. Ciò rappresenta una grande opportunità per i giovani simpatizzanti che si stanno avvicinando per imparare e contribuire al miglioramento del nostro territorio. Le adesioni sono davvero tante, crescono giorno dopo giorno, figlie di quella voglia di “cambiamento” di coloro che non si rivedono nella politica delle promesse mai mantenute. Abbiamo avuto numerosi incontri partendo dalle piccole realtà fino a Palazzo Campanella. Ora siamo pronti a rappresentare le necessità dei giovani, dei lavoratori onesti, di coloro che con grande sacrificio credono ancora nel futuro di questa terra
meravigliosa, sostenendo l’on. Roberto Occhiuto». Carè è sicuro: «Ciò che sta entusiasmando i giovani calabresi di questo nuovo movimento politico è la condivisione delle idee, la partecipazione costante nelle scelte cruciali del partito da parte di tutti, indipendentemente dall’età o dal peso politico; è importante per un giovane sentirsi parte integrante di un progetto che non ha nelle elezioni un traguardo semmai un nuovo inizio».
Di «Centrodestra unito e compatto così come lo sono i giovani di “Cambiamo la Calabria”» parlano anche Francesco Catania e Matteo Canino, rispettivamente coordinatore provinciale di Vibo Valentia e di Catanzaro. «Quando si dice che la speranza è l’ultima a morire – sottolinea Catania – non è solamente un modo di dire, per noi è la linfa vitale del nostro progetto. Inaspettatamente siamo riusciti a far sorgere, in pochissimo tempo, quell’entusiasmo nei giovani per la politica che la politica stessa sembrava aver portato via ormai da tempo. In provincia di Vibo la voglia di riscatto si tocca in ogni angolo di territorio, in ogni paese dal mare alla montagna, lo dimostrano le adesioni che vedono ormai
cambiamo giovani presente in quasi ogni comune della provincia. Cambiare il modo di amministrare dall’individualismo alla cooperazione, dal clientelismo al merito, dall’incompetenza alla preparazione è alla base del nostro progetto politico». Dal canto suo Canino pone l’accento sul fatto che «i giovani della provincia di Catanzaro sono entusiasti dell’arrivo di Giovanni Toti, poiché la sua presenza dimostra l’importanza che la Calabria ha per il partito. Stiamo lavorando giorno dopo giorno per coinvolgere sempre nostri coetanei. “Cambiamo”, infatti, vede nei giovani il futuro della Calabria. La passione con cui i ragazzi partecipano a questo progetto è caratteristica di chi è stanco di attendere e vuole scendere in campo sostenendo la lista di riferimento a sua volta caratterizzata dalla presenza di candidati autorevoli». I giovani assicurano: «Siamo entusiasti di prendere parte a questa nuova avventura – conclude Carè – e insieme alla vice coordinatrice nazionale Cetty Scarcella, cara amica e preziosa compagna di viaggio, garantiremo una presenza significativa negli incontri di domani a Reggio (ore 18.45 all’Hotel Excelsior) e Soverato (ore 21. 30 all’Hotel “Villa Ersilia”) oltre che alla presentazione della sede regionale di Lamezia Terme, domenica 11 luglio alle ore 11.30» A proposito di Toti in Calabria nel fine settimana per dare il via alla campagna elettorale di “Cambiamo” a sostegno del candidato presidente del centrodestra, il coordinatore regionale Francesco Bevilacqua evidenza come «la sua presenza nella nostra regione rappresenta un momento importante nel percorso di crescita del partito in tutto il nostro territorio. Un momento per ascoltare dalla voce dei calabresi la voglia di cambiare e di costruire un movimento politico che possa incidere sulla vita politica regionale dei prossimi anni».

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram