MAIDA –  Via libera al rendiconto di gestione per l’esercizio 2020 del Comune di Maida. Il punto è stato illustrato in aula dall’assessore al bilancio Marianna Pettinato nella seduta del consesso di venerdì 2 luglio. La delegata del sindaco Salvatore Paone ha messo in rilievo il consolidamento della politica finanziaria equilibrata portata avanti in questi anni. “Un grande successo politico ancora prima che frutto di buona amministrazione – è emerso nella relazione -. Oggi Maida ha un bilancio solido con un rendiconto 2020 che registra un risultato positivo sia di amministrazione che di cassa e con risultati ancora migliori rispetto all’anno precedente. Infatti – ha affermato l’assessore Pettinato  -al 01/01/2020 partiamo con una cassa di euro 583.221,56. A seguito di riscossioni e pagamenti verificatisi nel corso dell’anno, al 31.12.2020 si registra una cassa pari ad euro 630.471,57. Anche quest’anno si evince in maniera chiara un miglioramento in termini di liquidità, arrivando ad un risultato di amministrazione complessivo pari ad euro 3.992.548,72 che va confrontato con il risultato inferiore del 2019 di 2.743.987,15 euro”. Non sono mancate le difficoltà in particolare derivanti dall’intervento e i rilievi mossi dalla Corte dei Conti per gli anni 2015-2016-2017, rilievi sanati grazie ad opportune correzioni contabili a causa delle erronee valutazioni pregresse. “In questa sede va ricordato che tra le varie criticità segnalate dalla Corte dei Conti c’è il rilievo sul debito idrico del Comune di Maida nei confronti della Regione Calabria per gli anni che vanno dal 1998-2004 pari ad euro 543.561,19 più gli interessi e le sanzioni per un ammontare complessivo 1.061.381,32 euro – continua l’assessore Pettinato -. Al momento il Comune di Maida ha proposto opposizione davanti al Tribunale di Catanzaro e la causa è stata rinviata in attesa di un accordo transattivo con la Regione e che sta curando direttamente il sindaco. La prossima udienza è fissata per giorno 14 ottobre 2021”. Risparmio su aggio gestore tributi, gestione unica dei depuratori comunali, nuova gestione della raccolta differenziata e ancora la nuova convenzione ricovero cani randagi, risparmi sulla pubblica illuminazione grazie al finanziamento ottenuto  e la realizzazione di nuovi impianti al led nelle contrade di Balzano e Carrà e in alcune vie di Vena di Maida, rinegoziazione  dei mutui (delibera di giunta nr. 101 del 25.05.2020), risparmi su locazioni ATERP derivanti dalla  regolarizzazione dei contratti degli inquilini che negli anni avevano inizialmente ottenuto l’abitazione con ordinanza. La somma di  tutte queste voci apporta economie per un totale annuo a 235.000 euro. Altri consistenti risparmi derivano dal rigido controllo sui contenziosi da insidia stradale, prima dell’attuale consiliatura una vera e propria voragine di spesa, oggi riportata a livelli fisiologici. “Il risultato del rendiconto di gestione 2020 conferma l’attenzione verso i conti pubblici che l’amministrazione comunale ha prestato sin dal primo momento – afferma il sindaco Paone -. Sono fermamente convinto che alla base di una buona amministrazione fondamentale deve essere il risultato contabile in equilibrio che consente un graduale miglioramento dei servizi in favore dei cittadini. Con l’approvazione di questo rendiconto, realizzatosi in piena pandemia, non solo siamo riuscito a far quadrare i conti, ma abbiamo dato risposte ai rilievi mossi dalla Corte dei Conti, in particolare per gli anni 2015 e 2016, e che ci hanno preoccupato non poco. Oggi  posso affermare che abbiamo brillantemente superato anche l’esame dei conti da parte del massimo organo di controllo contabile”.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram