La candidatura è stata proposta dal presidente Spirlì e dall’assessore alla Ricerca

Assessore Sandra Savaglio

«La presenza della Calabria nella Commissione nazionale per la Ricerca segna la direzione verso la quale bisogna concentrare interessi e sforzi, di programmazione e di investimento». È quanto dichiara l’assessore regionale alla Ricerca, Università e Istruzione, Sandra Savaglio, in seguito alla nomina di Gianluigi Greco, direttore del dipartimento Matematica e informatica dell’Università della Calabria, come componente effettivo della Commissione nazionale per la Ricerca.

«ALTO VALORE SCIENTIFICO»

«Partecipare con una figura di alto profilo e competenza come quella del professor Greco – aggiunge Savaglio –, garantisce un confronto di qualità a un tavolo importante. Ho difeso convintamente questa candidatura, proposta insieme con il presidente della Giunta della Calabria, Nino Spirlì, e sono felice che anche gli altri colleghi assessori della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome abbiano riconosciuto il valore del profilo professionale e scientifico del direttore dell’Unical. Uno studioso preparato, competente e di grande esperienza».

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram