21/06/2021

S1Tv

La TV dei grandi eventi

ANBI Calabria: piena sintonia con la sottosegretaria Dalila Nesci sugli investimenti dei Consorzi sul territorio che si caratterizzano come “Contadini dell’acqua”

Nel giro d’orizzonte, molto concreto, con visita anche agli impianti consortili, quello che la sottosegretaria per il Sud ha svolto nei Consorzi di Bonifica. L’ANBI Calabria, che riunisce i Consorzi di Gestione e tutela delle acque irrigue, rappresentata dal vice-presidente Fabio Borrello e dal direttore Antonio Rotella hanno rappresentato all’esponente Istituzionale la grande capacità progettuale che hanno i Consorzi di Bonifica calabresi sia per il territorio che per gli agricoltori. Una progettualità cantierabile  che tende verso un’agricoltura più sostenibile e la  valorizzazione della risorsa e del risparmio idrico. La salvaguardia idrogeologica, insieme al miglioramento dell’irrigazione, rappresentano le sfide che i Consorzi vogliono vincere caratterizzandosi sempre di più per il servizio specifico che rendono all’agricoltura come “contadini dell’acqua”. I Consorzi, hanno riferito i dirigenti dell’ANBI, hanno pianificato, anche alla luce dei fondi del Piano di Sviluppo Rurale Nazionale e del Fondo Sviluppo e Coesione, che hanno permesso di fare esperienza progetti per riproporli, nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Un impegno per la Calabria – è stato ribadito – per l’efficientamento della Rete Idraulica che, attraverso investimenti, oltre ad un servizio all’agricoltura di qualità, potrà garantire oltre 20mila posti di lavoro. E’ necessario anche – hanno proseguito i dirigenti di ANBI Calabria – aumentare la capacità di trattenere l’acqua di pioggia, realizzando nuovi invasi, ma anche efficientando e completando quelli esistenti”. Queste prospettive concrete hanno incrociato lo sguardo attento e interessato della Sottosegretaria per il sud on. Nesci, che ha riconosciuto il lavoro e le competenze dei Consorzi nonché il vasto “parco progetti” che se realizzato cambierebbe il volto della regione assicurando prospettive di sviluppo. La sottosegretaria, facendo proprie le istanze dei Consorzi di Bonifica, con i quali continuerà un fitto rapporto, che comunque si è instaurato sin dall’inizio del mandato sia con l’ANBI nazionale che regionale, con piglio e convinzione ha garantito che svolgerà presso i ministeri competenti un apposito monitoraggio per capire lo stato dell’arte di progetti vitali per la Calabria e sui quali occorre una sinergia Istituzionale anche con la Regione. Il Recovery Plan – ha concluso, è un’opportunità importante che va assolutamente patrimonializzata proprio in ragione della visione green che ha e i Consorzi su questo fronte possono fare molto per la loro specifica e attuale vocazione. Una sfida che l’Anbi Calabria ha raccolto garantendo il massimo impegno delle strutture consortili con uno sguardo aperto al futuro.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram