“Il merito di questa bellissima opera è di tutti. Io ho fatto un po’ la testa d’ariete e sono riuscito a far sedere intorno a un tavolo anche gente che non aveva tanto interesse a far avere alla Calabria un’aula degna del livello del target qualitativo della magistratura, dell’avvocatura e delle forze dell’ordine. La Calabria aveva bisogno come il pane di un’aula bunker come questa, efficiente e funzionale”. Così il procuratore Capo di Catanzaro Nicola Gratteri oggi a Lamezia Terme nel corso dell’inaugurazione della nuova aula bunker. “Ci sono aspetti qualitativi molto alti – ha aggiunto – abbiamo la videoconferenza contemporaneamente in 150 punti dell’aula, possiamo far sedere quasi mille persone secondo le regole del distanziamento anti-Covid ed esiste un sistema di monitoraggio dell’aula a circuito chiuso, sia esterno che interno”. “Oggi è l’occasione anche di annunciare che la Regione ci concede altri spazi, una struttura di 3.600 metri per realizzare gli archivi per tutto il distretto. Vuol dire risparmiare – ha concluso – altri 600 mila euro l’anno di fitti. E questa è una notizia importante”.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram