“Ancora una volta apprendiamo dai quotidiani con estrema indignazione dell’ennesimo giro di giostra che gli esponenti politici del momento in forza al Consiglio e alla giunta regionale della Calabria stanno offrendo a spese dei calabresi ai soliti amici e parenti”. Ad affermarlo dalla Calabria sono i segretari generali Alessandra Baldari (Fp Cgil), Luciana Giordano (Cisl Fp) ed Elio Bartoletti (Uil Fpl) e il segretario aziendale Fp Cgil giunta regionale Calabria Ferdinando Schipano, il segretario aziendale giunta regionale Cisl Fp Giuseppe Spinelli, e il segreterio regionale Uil Fpl Walter Bloise. “Ancora assunzioni – aggiungono – con contratti flessibili di gente che non solo riesce a passare dalle feritoie per accedere ai pubblici uffici delle massime assise regionali, ma non vanta nemmeno curriculum che certifichino un’adeguata preparazione e le competenze necessarie per lo svolgimento di una qualsiasi mansione all’interno di Enti che dovrebbero esprimere il gotha del pubblico impiego nella nostra Regione. Siamo ormai davvero al capolinea – concludono i sindacalisti – con una classe politica concentrata solo sulla prossima tornata elettorale e che ancora una volta pensa di creare nuovi bacini di “utilizzati” per i propri fini elettorali. La dicotomia in atto è palese e inammissibile”. 

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram