Si rinnova nella tradizione, ad Amaroni, l’omaggio a Maria santissima. Quest’anno, nel rispetto delle norme Covid, erano in tanti in via Amendola ad attendere don Roberto, che era accompagnato dal sindaco Gino Ruggiero e dai volontari della protezione civile per vivere una giornata di preghiera. Come al solito, don Roberto è riuscito con il suo entusiasmo a coinvolgere grandi e piccini. Al suo arrivo, davanti alla statua della Madonnina di via Amendola, don Roberto ha fatto cantare con l’Ave Maria ed ha affidato il santo Rosario ai piccoli, ai puri di cuore, ai bambini che ogni mattina si recano in chiesa per tutto il mese di maggio per il “Buongiorno Maria”, saluto accompagnato dal giovane sacerdote a cui piacciono molto le tradizioni. Ogni mattina, alle 8, i bambini vengono accolti con la gioia di don Roberto e il saluto di Maria. Ieri, invece, tutti si sono ritrovati con la Madonnina di via Amendola per consacrarsi alla Vergine Maria. Don Roberto, al termine del santo Rosario, con canti e nella gioia dei presenti, ha consegnato un omaggio floreale con un cuore di rose alla Madonnina, mentre i bambini con le rose e petali in mano hanno voluto esprimere alla Madonna tutto l’amore per lei, mamma nostra, madre della Chiesa, con un’intenzione particolare: pregare per la fine della pandemia.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram