08/03/2021

S1Tv

La TV dei grandi eventi

Naturium conferma la propria scelta per l’energia pulita e italiana

Naturium conferma la propria scelta per l’energia pulita, italiana e a impatto zero di LifeGate. “Dal 2017 – sottolinea Giovanni Sgrò, fondatore del progetto Naturium – tutte le nostre attività in provincia di Catanzaro e Cosenza rispecchiano la sfida ambientale più importante della nostra epoca: la transizione energetica dai combustibili fossili alle fonti rinnovabili. Purtroppo, ancora oggi nel mondo, la produzione di energia elettrica da fonti tradizionali genera ancora troppe emissioni di CO2, che sono la principale causa dei cambiamenti climatici. Un fenomeno che, però, tutti noi possiamo contrastare semplicemente scegliendo che tipo di energia usare. E’ l’azione più importante e più efficace che ciascuno di noi può fare, oggi, per l’ambiente. Per noi, dunque, instaurare un rapporto di collaborazione con LifeGate Energy già nel 2017 ha dato il senso di una precisa indicazione etica, coerente con la filosofia ambientale di Naturium. L’energia di LifeGate è, infatti, composta esclusivamente da idroelettrico (10-15 g CO2 kWh), fotovoltaico (impianti in Italia: 40-53 g CO2 kWh) ed eolico (impianti onshore: 5-10 g CO2 kWh). A tre anni di distanza, dati alla mano, siamo felici di constatare che l’utilizzo dell’energia pulita di LifeGate Energy per le nostre utenze ci ha consentito di contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2, operando concretamente per la sostenibilità, l’ambiente e la natura”. L’energia rinnovabile di LifeGate è unica: proviene solo da eolico, solare e idroelettrico, è 100 per cento italiana e garantita dall’Autorità per l’Energia elettrica e per il Gas attraverso i certificati GO (Garanzie d’Origine). LifeGate, inoltre, calcola tutte le emissioni di CO2 legate alla produzione e alla distribuzione dell’energia rinnovabile e del gas naturale compensandole con “Impatto Zero”. L’energia di LifeGate Energy è disponibile per ogni esigenza, dai privati alle pubbliche amministrazioni.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram