26/10/2020

S1Tv

La TV dei grandi eventi

Squillace, l’estate del Pirghos Beach, fra norme antiCovid e misure di sicurezza

nor

SQUILLACE – Uno dei posti più ambiti dell’estate squillacese è senza dubbio il “Pirghos Beach”, stabilimento balneare di Squillace Lido, con bar, ristorante e pizzeria. La sua caratteristica è di avere un ampio terrazzo che abbraccia il mare con una vista spettacolare che arriva da Soverato, a Catanzaro Lido e Le Castella. Una gran parte dello splendido e storico golfo di Squillace. Attigua al terrazzo del “Pirghos Beach” c’è la spiaggia con una sabbia molto fine e un mare con fondale basso, ideale per i bambini. Lo stabilimento è dotato di 70 ombrelloni. Per le norme anti Covid i titolari del lido hanno dovuto eliminare una fila di ombrelloni, rispetto agli anni passati, garantendo un’area per ciascun ombrellone di 12 metri quadri, due in più rispetto alla normativa. «Vogliamo che i nostri clienti – dicono Mimmo e Alessio Cerullo, che gestiscono la struttura – trascorrano le loro vacanze in piena sicurezza». A disposizione dei bagnanti ci sono sdraio e lettini, bagni, docce, infermeria e spogliatoi: tutto gestito da due bagnini con la dotazione di una lancia di salvataggio. E passiamo al ristorante. Anche qui le restrizioni per l’emergenza sanitaria hanno lasciato il segno: da 90 coperti quest’anno si è dovuto ridurre a 40 posti, per garantire il distanziamento tra avventori. Qui si possono degustare degli ottimi piatti a base di pesce, una fragrante pizza cotta con forno a legna e una squisita rosticceria di produzione propria. Lo chef Mimmo Cerullo vanta un’esperienza pluriennale nell’arte culinaria e per il “Pirghos Beach” ha studiato un menù di piatti prevalentemente a base di pesce e verdure di stagione, non trascurando alcuni piatti della tradizione culinaria italiana, calabrese, mediterranea e qualche abbinamento internazionale, scegliendo gli ottimi prodotti del nostro territorio e del suo orto. Lo chef negli anni ha lavorato in vari Paesi del mondo come Messico, Grecia, Egitto, Spagna, Cuba, Santo Domingo e Brasile in qualità di chef executive, ottenendo ottimi risultati e anche qualche riconoscimento come: migliore performance settore cucina su tutti i villaggi nel mondo del tour operator Veratour; riconoscimento da parte del Min Tour – Formatour ente governativo del Ministero del Turismo di Cuba come miglior chef straniero; riconoscimento da parte della F.I.C. per i 25 anni di servizio come chef con il conferimento del collare “Collegio Cocorum”. Nel servizio ristorazione oltre al ristorante c’è anche la pizzeria: la pizza del “Pirghos Beach” viene preparata magistralmente dalle mani del maestro pizzaiolo con farine di alta qualità con una lunga lievitazione e condite con prodotti di eccellente qualità, naturalmente cotta con forno a legna. La rosticceria viene preparata in modo artigianale dalle sapienti mani dello chef e dei suoi collaboratori e si possono degustare delle ottime crocchette di patate, di carne, di melanzane, arancini alla ‘nduja, allo zafferano, arancini tradizionali, pizzette a taglio, calzoni fritti e altre varietà di rosticceria a seconda della disponibilità degli alimenti giornalieri. Il “Pirghos Beach” organizza banchetti per matrimoni, cresime, comunioni, battesimi, feste di laurea, feste di anniversari, cene di lavoro, addio a nubilato e celibato, piano bar e karaoke. Inoltre, organizza feste a servizio buffet, giro pizza, giro pesce e serate a tema. Il bar si trova all’interno della sala ristorante: si possono gustare delle ottime bevande, cocktail e aperitivi. Si preparano delle buone insalate, piatti caldi, rosticceria varia (pizzette, calzoni, arancini, tramezzini) e frutta. Insomma, al “Pirghos Beach” c’è un’estate tutta da vivere. In piena sicurezza sanitaria.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram