29/10/2020

S1Tv

La TV dei grandi eventi

Da Catanzaro, “Follia in scena”, un libro che sostiene la ricerca sul plasma

“Follia in scena” non è un libro come gli altri. È un veicolo di solidarietà: acquistandolo si sceglie di aiutare il Centro di Ricerca etica “Rosa Talarico” dell’ospedale “C. Poma” di Mantova. L’autore di “Follia in scena” è Francesco Concolino, catanzarese doc. Edito da Santelli, il volume gode della prefazione di Gianvito Casadonte ed è una raccolta di quattro testi teatrali, un monologo contro la violenza sulle donne e tre commedie infinitamente folli. Concolino scopre l’amore per il teatro al liceo con “Waiting for Godot”, di Samuel Beckett. Dopo aver partecipato come attore a vari spettacoli teatrali a livello amatoriale, si appassiona alla scrittura. È del 2004 assieme a Carla Sorrentino la messa in scena del suo primo testo teatrale “E se avesse ragione il signor Lawrence?”, che viene rappresentato all’auditorium “Casalinuovo” di Catanzaro e al “Teatro del Grillo” di Soverato, con grande successo di pubblico e critica. Ha scritto anche testi per canzoni e brevi racconti per bambini. Ma cosa lo lega al Centro di ricerca di Mantova? La fraterna amicizia con un altro figlio della terra calabra: Giuseppe De Donno, di madre catanzarese, primario di pneumologia all’azienda ospedaliera di Mantova, salito agli onori della cronaca per la sperimentazione del plasma iperimmune che ha dato speranza e restituito alla vita i suoi pazienti. Il plasma iperimmune, quindi, come simbolo democratico della pandemia in atto. «Questo libro, uscito in piena pandemia – afferma Concolino – doveva fare di più per il prof. De Donno e quando ho visto che la prima persona ad acquistare il libro è stata una signora di Uggiano La Chiesa (Lecce), che si trova a pochi chilometri da Maglie, il paese del papà di De Donno, ho capito che non poteva essere una combinazione: l’ho chiamatoe gli ho detto che tutte le mie spettanze saranno devolute al centro di ricerca etico “Rosa Talarico” del suo ospedale». Il gesto ha scatenato un grande interesse, anche a livello nazionale, grazie anche ad un post sui social di De Donno che ringraziava Concolino. Ora il libro è addirittura in ristampa. Si è colpito nel segno, ma c’è ancora bisogno dell’aiuto di tutti per sconfiggere la pandemia, grazie agli studi del prof. De Donno.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram