Taglio Guardie mediche, Cotticelli e Belcastro chiedono all’Asp Catanzaro di sospendere la delibera

Il Commissario per la Sanità in Calabria, Saverio Cotticelli, e il dirigente generale del Dipartimento tutela della Salute della regione Antonio Belcastro hanno inviato una lettera alla Commissione straordinaria dell’Asp di Catanzaro per chiedere di non procedere con i tagli relativi a 35 postazioni di guardia medica su 60 deliberati dall’Asp per i comuni della Provincia. La richiesta aveva fatto seguito al coro di proteste avanzate da cittadini, sindaci e rappresentanti politici, pronti anche a gesti eclatanti. Tempestivo il passo indietro dell’Azienda sanitaria catanzarese che ha diffuso una nota per spiegare che si trattava solo di una proposta di deliberazione che comunque sarebbe stata sottoposta sia alla struttura commissariale che al Dipartimento della salute per la valutazione di sostenibilità economica.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram