04/08/2020

S1Tv

La TV dei grandi eventi

Soverato, all’arrivo dei Carabinieri butta la cocaina nel water: in manette un 38enne

Nel corso di un servizio di controllo del territorio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soverato hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, B. E, 38enne, pregiudicato, allo stato sottoposto agli arresti domiciliari a seguito della misura cautelare notificatagli nell’ambito dell’operazione “Prisoner’s Tax”, gravemente indiziato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Nella circostanza, i militari, nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita unitamente a personale del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia presso l’abitazione di residenza del soggetto, hanno recuperato, all’interno del tubo di collegamento del water, un grammo circa di sostanza stupefacente del tipo cocaina, di cui lo stesso aveva cercato poco prima di disfarsi, azionando lo scarico; sul tavolo della cucina è stato inoltre rinvenuto un bilancino di precisione e il materiale di confezionamento. Da una successiva analisi del telefono cellulare, sono state individuate numerose conversazioni con soggetti assuntori di sostanza stupefacente, dalle quali è emerso come lo stesso concordasse gli incontri per le successive cessioni proprio presso la propria abitazione. Il B. pertanto, è stato tratto in arresto, in flagranza di reato, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso e ristretto in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.
Il suddetto materiale è stato posto sotto sequestro e verrà inviato presso il L.A.S.S. di Vibo Valentia per gli accertamenti di rito.
La Prima Sezione Penale presso il Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, ripristinando la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram