Pentone come Trivento: un grande albero di Natale fatto all’uncinetto

PENTONE – Arriva da Trivento, un piccolo comune molisano, in provincia di Campobasso, l’idea dell’albero di Natale fatto di “granny square”, cioè di pezzotti di lana lavorati a mano, all’uncinetto, e uniti tra di loro come in un puzzle. Coinvolgerà numerose città in Italia e nel mondo e sarà realizzata per il prossimo periodo natalizio, con “alberi” che saranno posti nelle piazze principali. Un’idea suggestiva e colorata sposata anche da Pentone, comune di 2000 abitanti, in provincia di Catanzaro. Qui, come in tutte le altre città aderenti, l’albero sarà inaugurato e acceso il giorno dell’Immacolata, l’8 dicembre, alla ore 18.30, in piazza dei Caduti. Vi stanno lavorando da tempo le persone del luogo, non solo nonne, donne e ragazze del paese, ma anche un fabbro del luogo che realizza la struttura metallica interna, con il contributo di tutti i cittadini, delle attività commerciali, della Pro loco, dell’Avis, della banda musicale locale e naturalmente dell’amministrazione comunale. Insomma, tutta una comunità in movimento per rendere il Natale più gioioso e particolare, grazie all’impulso partito da Giuseppe Parrotta, componente della Pro loco, associazione che ha messo a disposizione i suoi locali per la bella avventura pentonese. Due donne poi, Anna Pugliese e Maria Tarantino, hanno raccolto l’invito di Parrotta e hanno “ingaggiato” le altre donne del paese perché realizzassero i vari pezzotti, circa 1400, tutti rigorosamente fatti a mano all’uncinetto per coprire la struttura di sei metri che diventerà il loro albero di Natale. Una signora ha addirittura inviato alcuni pezzotti dal Canada. L’organizzatrice dell’evento di Trivento, intanto, sta coinvolgendo tutte le sedi regionali della Rai per la pubblicizzazione dell’evento, in modo tale che l’8 dicembre potranno trasmettere un servizio sulla manifestazione in ogni regione. Tutti gli eventi hanno un importante comune denominatore: quello della raccolta fondi per sostenere alcuni enti no-profit. Pentone ha anche aderito alla richiesta di Anna Pugliese di realizzare un albero più piccolo da poter donare alla struttura di accoglienza per giovani adulti, italiani e stranieri, in difficoltà, denominata “Aliante”, che fa parte della grande famiglia della Fondazione “Città Solidale”. In tale struttura di accoglienza, inoltre, l’8 dicembre, alle ore 15.30, è prevista, inoltre, una “crespellata”, per festeggiare insieme con le gustose crespelle calabresi. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti a Pentone per vivere un periodo natalizio all’insegna della gioia e della convivialità.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.soveratounotv.net/2019/11/11/pentone-come-trivento-un-grande-albero-di-natale-fatto-alluncinetto/
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram
S1 TV