Vallefiorita, donna arrestata per furto di energia elettrica

VALLEFIORITA – Ammonta a circa ottomila euro il danno causato all’Enel dal furto di energia elettrica perpetrato da una donna di Vallefiorita. I carabinieri della stazione di Squillace l’hanno tratta in arresto ieri pomeriggio presso la sua abitazione, nel centro storico di Vallefiorita. Si tratta di S.S., di 30 anni, del posto. È accusata di avere tranciato e poi collegato alla rete elettrica il cavo di alimentazione di proprietà dell’Enel, permettendo di sottrarsi alla registrazione dei consumi. La donna, peraltro, era già nota alle forze dell’ordine per un fatto analogo avvenuto alcuni anni fa. I carabinieri di Squillace sono intervenuti insieme a personale dell’Enel. La donna è stata ristretta presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Carmela Commodaro

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram